Studio AG - Area Web

marca e rilascia

Come si marca

L'attrezzatura

Sono necessari i punzoni numerati (tags), di dimensioni diverse, le relative cartoline, un'asta porta-punzoni e il piccolo applicatore per
mini-tag. Su richiesta dei pescatori il materiale sarà fornito da Big Game Italia. Ogni punzone è costituito da una parte metallica (il punzone vero e proprio) e da una capsula in plastica contenente un piccolo foglietto, con un numero (lo stesso che è stampato sulla cartolina) e un breve messaggio con le istruzioni per restituire il punzone.

L'atrezzatura necessaria

Dove si marca lo squaloCome si marca

1] L'agler, dopo la ferrata, tira lo squalo sotto bordo senza stancarlo eccessivamente, mentre lo skipper tiene la barca in leggero movimento, così che lo squalo possa respirare e rimanere calmo. Nel frattempo chi dovrà marcare (il tagger) prepara l'attrezzatura, infilando la parte metallica del punzone nell'apposita fessura dell'ago porta-punzoni in cima all'asta.

 

 

2] Sferrando con l'asta un colpo secco all'animale vicino alla prima pinna dorsale il tagger inserisce sotto pelle la parte metallica del punzone, marcando in questo modo lo squalo.

Come si marca lo squalo

3] Si libera lo squalo, tagliando il filo il pi√Ļ vicino possibile all'amo.

Si libera lo squalo

4] Immediatamente dopo il tagger o una terza persona deve compilare la cartolina indicando la specie, la lunghezza, il luogo di cattura ed altre semplici informazioni.

 

5] Un volta a terra, si spedisce la cartolina a Big game Italia oppure si compila il modulo dedicato direttamente on-line, clicca qui per aprire il modulo